viticoltura mirata

Nei vigneti si ritrovano grandi differenze di comportamento vegetativo delle viti da zona a zona e, quindi, uve che sono la diretta espressione di queste differenze con caratteristiche molto diverse, anche in uno stesso appezzamento. In questo contesto diventa fondamentale lo sviluppo di tecniche e mezzi che permettano di controllare nei particolari l’evoluzione vegetativa e produttiva delle viti e la loro variazione nelle annate. Lo studio dell’area viticola assume un’importanza indiscutibile quando si vogliono produrre vini che oltre ad essere di qualità, siano “singolari” per esprimere caratteristiche di identità del proprio terreno e l’anima delle viti stesse.

La conoscenza profonda delle diversità del vigneto attraverso il monitoraggio continuo delle viti e del parametri climatici permette la gestione ottimale delle operazioni viticole ed enologiche. Si tratta di un progetto integrato, che concretizza l’idea di unire innovazione tecnologica ed esperienza tecnico-scientifica nella filiera del vino, per esaltare il concetto di identità del binomio vite-vino, per arrivare dunque a tecniche di vinificazione indirizzate a massimizzare le caratteristiche di identità enologica.

viticoltura sostenibile 

Intesa non solo come difesa dell’ambiente, ma anche come “stile” ritrovato.

Concentriamo gli sforzi produttivi in un approccio sostenibile alla coltivazione della vite anche al fine di ottenere vini di qualità e di estrema forza espressiva, che trasmettono le caratteristiche più importanti del nostro territorio.

L’obiettivo è l’equilibrio della misura, ossia una viticultura consapevole che prevede il monitoraggio continuo delle piante, la loro cura meticolosa e costante per garantire un’eccellente ventilazione ed una protezione fitosanitaria per il grappoli d’uva. L’eventuale gestione delle infestazioni con l’utilizzo di prodotti antiparassitari avviene solo in caso di estrema necessità, privilegiando comunque quelli meno rischiosi a basso impatto ambientale.

Le basi sono il buon senso e l’avanguardia, cioè conoscenze e pratiche agronomiche evolute, adatte ed ecocompatibili.

Pratichiamo solo lavorazioni meccaniche sulla fila, utilizziamo solo concimazioni organiche con la tecnica agronomica del sovescio a filari alternati a inerbimento tradizionale.

Alcuni vigneti sono in conversione biologica e la cantina è certificata secondo il metodo di produzione BIO da parte dell’Organismo di Controllo Biologico e Certificazione BIOS.